Quando Fidel Castro visito' la Moldova Sovietica

Quando Fidel Castro visito' la Moldova Sovietica

Messaggioda Alfredo Ferrari » 17 dicembre 2013, 19:34

Alcuni giorni fa, per pura casualita', ho avuto il piacere di conoscere qui' a Chisinau una persona molto anziana, ma in perfetto stato di lucidita' mentale, che agl'inizi degli anni '60 era un giovane ufficiale del corpo di sicurezza personale del KGB che prestava servizio scorta alle varie personalita' internazionali, che in visita ufficiale nell'allora Unione Sovietica, trascorrevano alcune giornate di passaggio anche nella RSS Moldova.
Casualmente la nostra conversazione cadde su Cuba quando questa persona mi chiese in che altri paesi avevo vissuto prima di trasferirmi qui' nel "paese delle dolci colline" ed io risposi per l'appunto che nell'isola caraibica c'avevo vissuto per ben 9 anni!
Quando gli ho detto questo i suoi occhi di colpo si sono illuminati e con un sorriso solare mi ha detto: se hai un po' di tempo da dedicarmi voglio raccontarti qualcosa della visita di Fidel Castro qui' a Chisinau e dintorni nel maggio del 1963! (Fidel arrivo' nell'URSS il 27 aprile e vi rimase per ben 40 giorni su invito di Nikita Krusciov).
Ovviamente per me lo stupore e la curiosita' sono stati cosi' grandi nel sentire queste parole e gli risposi che lo avrei ascoltato anche per un giorno intero!
Anatoly (questo e' il suo nome di battesimo) era stato proprio uno dei body-guard che il KGB aveva assegnato a Fidel Castro ed alla delegazione cubana che lo accompagnava in quei 2 giorni primaverili trascorsi in terra moldava.
La prima cosa che mi ha detto Anatoly e' che Fidel era completamente diverso da tutti gli altri "pezzi grossi" che avesse mai scortato in tutta la sua lunga carriera...era sempre sorridente, inosservante dei protocolli ufficiali e molto amabile con tutto lo staff della security ma...c'era un ma, era difficilissimo da tenere sotto controllo in quanto a Fidel piaceva il contatto diretto con la gente e sopratutto voleva vedere le cose gironzolando per conto suo tanto che durante il secondo giorno riuscì ad eludere la security e a camminare solo soletto per circa mezz'ora lungo l'allora Bulevard Lenin (oggi Bulevard Stefan cel Mare) tra una marea di gente festante che lo circondava e si faceva fotografare con lui!
E' ovvio, continua Anatoly, che questa faccenda non piacque alla security e tanto meno agli ufficiali che erano stati "beffati" da Fidel, ma lo stesso piu' tardi chiese scusa pubblicamente e prego' i superiori di non punire Anatoly e gli altri ragazzi della scorta argomentando in tono scherzoso e simpatico che se era riuscito a sfuggire e nascondersi per diversi anni all'interno della "Sierra Maestra" combattendo Batista, sarebbe stato in grado di sfuggire e nascondersi ovunque nel mondo perche' questa quella era l'indole di un rivoluzionario!
E' ovvio che Anatoly e' un nostalgico di quel sistema di cui e' stato un fedele servitore per tanti anni e vi giuro che raccontandomi questa storia gli son venute le lacrime agl'occhi dall'emozione per aver conosciuto quell'uomo che avrebbe potuto dare un volto piu' umano al comunismo ed invece sappiamo tutti bene com'e' andata a finire.
Grazie Anatoly!
Agenzia Viaggi "Go East - Go West" tour operator
Agenzia di consulenza "Est Invest" srl
Chisinau, Strada Mihai Eminescu 50, terzo piano, uff. nr. 314
Cellulare 00373/79679434 Tel./fax 00373/22/226962
https://www.chisinau-kishinev.com
https://www.estinvestsrl.com/
skype: alfredito1969

Immagine
Avatar utente
Alfredo Ferrari
Site Admin
 
Messaggi: 779
Iscritto il: 2 febbraio 2013, 1:50
Località: Chisinau, Repubblica Moldova

Torna a Il Salotto, gossip & di tutto un po'












 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti


Zenisator
cron