Il cammino europeo della Repubblica Moldova, pro e contro!

Il cammino europeo della Repubblica Moldova, pro e contro!

Messaggioda Alfredo Ferrari » 20 novembre 2013, 22:40

Nei prossimi giorni, durante il vertice del Partenariato orientale dell'Unione Europea a Vilnius (il 28 e 29 novembre) la Repubblica Moldova potrebbe siglare l'accordo di libero scambio globale e approfondito (DCFTA) tra l'UE e la Moldova, un accordo di associazione tra i due soggetti che prevede l'abolizione bilaterale delle barriere commerciali quali i dazi doganali (riferito ad un gran numero di prodotti e servizi) e sopratutto abbatterà una volta per tutte il protezionismo dell'import-export tra le parti.
Inoltre la firma di questo accordo prevederà la liberalizzazione dei visti per i cittadini moldavi che a breve (se in possesso di passaporto biometrico) potranno viaggiare (solo per motivi turistici) liberamente in tutto lo spazio Schengen.
Sulla carta questo accordo sembrerebbe molto buono per la Repubblica Moldova ma, prima di cantar vittoria sarebbe meglio analizzare alcune cose che potrebbero rivelarsi, in caso di mancata inversione di tendenza, un boomerang per la sgangherata economia di questo piccolo paese del sud-est europeo....
E' noto ai più, che la monopolizzata ed oligarchizzata economia della Repubblica Moldova, fino ad ora ha offerto prodotti e servizi mediocri ad un prezzo eccessivamente elevato per l'impoverito mercato interno...e peggio ancora per l'export!
Questo cosa significa? Significa che se questo modus operandi non dovesse cambiare, la Moldova rischia non solo di essere invasa da prodotti europei nettamente più economici e qualitativi, ma sopratutto rischia la totale debacle economica di molti settori che se non saranno in grado di percepire il "wind of change" andranno inesorabilmente incontro al fallimento lasciando nella disoccupazione migliaia di Moldavi...
Ma non solo, se i lavoratori moldavi non saranno in grado di percepire che adesso la qualità dei prodotti e dei servizi offerti devono necessariamente migliorare, perderanno una grande opportunità di sopravvivenza in questo enorme mercato globale del lavoro che li aspetta al varco nei prossimi anni...
Altro enorme vantaggio/svantaggio sarà la liberalizzazione dei viaggi senza visto nell'Unione Europea...
Già un milione di moldavi, secondo stime non ufficiali ma molto vicine alla realtà, vivono e lavorano all'estero, su una popolazione totale di poco più di 4.000.000 di anime..... dopo questo accordo quanti ancora emigreranno??? E sopratutto quanti rimarranno per sostenere le maestranze necessarie allo sviluppo del paese?
Questi accordi che a breve saranno firmati a Vilnius dovranno responsabilizzare enormemente il popolo moldavo e sopratutto la sua classe politica dirigente che se non sarà in grado di reggere il passo porterà inesorabilmente questo paese al disastro totale, peggio ancora di quello che avvenne negli anni 90 in epoca Lucinschi e molto peggio degli 8 anni del neo-comunismo-cumatrismo di Voronin...
Agenzia Viaggi "Go East - Go West" tour operator
Agenzia di consulenza "Est Invest" srl
Chisinau, Strada Mihai Eminescu 50, terzo piano, uff. nr. 314
Cellulare 00373/79679434 Tel./fax 00373/22/226962
https://www.chisinau-kishinev.com
https://www.estinvestsrl.com/
skype: alfredito1969

Immagine
Avatar utente
Alfredo Ferrari
Site Admin
 
Messaggi: 779
Iscritto il: 2 febbraio 2013, 1:50
Località: Chisinau, Repubblica Moldova

Torna a Il Salotto, gossip & di tutto un po'












 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti


Zenisator
cron