Ventri obesi e colli taurini

Moderatore: Nikita

Ventri obesi e colli taurini

Messaggioda nikita » 18 gennaio 2014, 9:26

Seguo a volte in TV i talk-show che ospitano i politici moldavi, sono incuriosito dagli argomenti in discussione e dal modo in cui vengono trattati. Fin dalle prime volte sono rimasto colpito più che altro dall'aspetto fisico dei “rappresentanti del popolo”: colli taurini che a stento le camicie riescono a contenere, ventri obesi, modi rudi e sbrigativi, corpaccioni deformi per eccessivo consumo di vodca e birra. Hanno l'aspetto più che da uomini di cultura, da inbonitori che vogliono venderti a tutti i costi una vacca che sta per morire di vecchiaia. Mi è simpatico invece, lo confesso, il PM Iurie Leanca con la sua aria da dandy e la erre moscia, mi piace il suo portamento elegante, i suoi modi misurati e cortesi; sicuramente una mosca bianca nel panorama politico moldavo.
Ascoltando i commenti dei politici in certi programmi TV si ha l'impressione di trovarsi al cospetto di personaggi che hanno abbandonato da poco il lavoro nei campi, a braccia strappate all'agricoltura, a cesellatori di zolle. Il loro eloquio è scarno e infarcito di detti e proverbi contadini, Ghimpu è il portabandiera di questi politici amanti del calambour casareccio. Sono nel gran parte malati di isolazionismo, incapaci di allargare i loro orizzonti e quelli di chi governano, diffidano di tutto e di tutti travolti dalle bustarelle piene di valuta che arraffano di nascosto e dal desiderio di costruirsi al più presto la villa fuori città con piscina e sauna annessa. Frega poco a loro dei reali problemi del paese, dal mattino appena aprono gli occhi pensano alla bevuta serale con i "cumetri" e a come fare per comprarsi il nuovo SUV della Mercedes. L'amara verità è che in Moldova non c'è differenza fra "comunisti" e "liberali", sono fatti della stassa pasta andata a male, inacidita dai decenni di pensiero unico sovietico, sono tutti uguali, forgiati dal desiderio di diventare ricchi il più in fretta possibile sfruttando il popolo bue. In questo noi italiani e moldavi siamo fratelli!
Il paradosso più evidente è che al governo del paese, da ben quattro anni, ci sono i cosiddetti “democratici”, furbacchioni di fatto già "integrati" in UE perchè in possesso del passaporto romeno, trascorrono i loro week end nelle loro ville in Romania ma il loro territorio di caccia privilegiato rimane il paese delle dolci colline. Molti di questi “signori”, le virgolette sono facoltative, hanno abicato da anni a favore dei fan della Romania Mare, già satolli e disgustati dal sapore dei frigarui, sperano che un giorno o l'altro i cugini di oltre Prut li sollevino dal gravoso compito di governare il paese.
Avatar utente
nikita
Site Admin
 
Messaggi: 441
Iscritto il: 4 febbraio 2013, 17:34

Torna a Il Diario di Nikita












Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 18 ospiti


Zenisator
cron