Sogni, ormoni e matrimoni

Moderatore: Nikita

Sogni, ormoni e matrimoni

Messaggioda nikita » 25 marzo 2014, 6:53

E' cosa nota a tutti dei matrimoni fra adolescenti che avvengono in Moldova, cioè dell'usanza, non si sa come chiamarla, dei ragazzi moldavi di sposarsi poco più che adolescenti. Vedo ogni giorno coppie di ragazzini che spingono carrozzini con dentro il primo "frutto dell'amore". Ragazzi dall'apparente età di venti - ventidue anni che hanno già deciso che il giovanotto/a collega del liceo è colui/ei che lo accompagnerà per tutta la vita. In Moldova i ragazzi si sposano con la stessa facilità con cui i pari età italiani progettano una gita per il fine settimana o prendono il caffè al bar! L'unica differenza è che i ragazzi italiani la sera, dopo la gita o il caffè, tornano a casa ognuno a casa propria.
E' giusto sposarsi a venti anni? A questa età si è in grado di capire se il proprio partner sia quello giusto per progettare una vita insieme? Stando alle statistiche moldave: no. Il 63% di questi matrimoni precoci nel giro di pochi anni falliscono.
A dire il vero anche i matrimoni italiani celebrati alla veneranda età di 33-35 anni falliscono, non proprio il 63%, forse il 20-30%, ma falliscono lo stesso. Ma non è questo il punto.
Gli adolescenti sognano, a venti anni si sogna, si sogna l'amore romantico, il radioso futuro insieme al ragazzetto/a a cui hai dato il primo bacio, sei convinto/a che nulla potrà insidiare il felice cammino verso il futuro accanto al tuo primo amore. A questa età anche gli ormoni sessuali non se ne stanno buoni e tranquilli, si versano nel sangue in quantità industriali e vanno a ottenebrare la parte del cervello interessata alla riflessione e alla logica.
Purtroppo i sogni dei giovani sposi moldavi non svaniscono all'alba come accade di solito, ma in un boccale di birra o al bazar quando devono fare la spesa; oppure quando hanno un bambino da crescere o quando si rendono conto di aver sposato uno sconosciuto/a e scoprono dolorosamente che quel Vladimir, quella Irina, non è quello/a che la loro fervida fantasia di adolescente li induceva a credere.
Per i giovani moldavi il matrimonio con il primo amore adolescenziale è una tappa obbligatoria, un passaggio tradizionale, una tappa ineludibile della loro vita. Se una ragazza raggiunge la veneranda età di ventidue anni e non si è sposata è considerata dalla società alla stregua di una zitella inacidita. Non le resta, come le zitelle italiane quarantenni, di allevare in casa tre-quattro gatti. E quindi, per non essere additata al pubblico ludibrio, non ha altra scelta che sposarsi il primo ragazzino che le capita a tiro.
I ragazzi ventenni, dal canto loro, con gli ormoni che vanno a mille e lo scroto sempre turgido, non par vero di rotolarsi fra le lenzuola con una “moglie” con il benestare di tutti invece di pomiciare sulle panchine dei parchi!
E così, due ragazzini senza un becco di un quattrino, spesso ancora studenti o con un lavoretto a quattro lei al mese, si ritrovano a dover programmare un futuro “familiare” e a occuparsi del “frutto dell'amore” che inevitabilmente viene concepito dopo trenta secondi esatti dalla cerimonia del matrimonio. Spesso, molto spesso, non ce la fanno! Rimedio? Facile: il divorzio!
In Moldova non è un problema, niente anni di separazione, niente contenziosi legali. Un mesetto ed è tutto finito. Un giudice annoiato in pochi minuti sancisce il divorzio. La giovane coppia, all'uscita del tribunale, prendono due strade diverse: l'ex marito-adolescente scompare, si dilegua, sparisce, si libera di ogni responsabilità, ridiventa libero e felice senza nessun obbligo verso la prole che, come accade nella maggior parte dei casi, non rivedrà mai più. Lei, poverina, sola e con un bimbo da crescere, imbocca la strada del martirio, dell'autoflagellazione e della sofferenza, non le rimane altro che chiedere aiuto ai genitori già sfiancati da una vita grama.
Ed è così che una leggiadra fanciulla, ex sognatrice romantica, nel volgere di pochi anni, si ritrova prima sposa, poi madre ed infine vittima predestinata.
Avatar utente
nikita
Site Admin
 
Messaggi: 441
Iscritto il: 4 febbraio 2013, 17:34

Torna a Il Diario di Nikita












Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 26 ospiti


Zenisator
cron