La rutiera

Moderatore: Nikita

La rutiera

Messaggioda nikita » 2 marzo 2014, 7:48

Chi vive e lavora a Chisinau, ha usato almeno una volta quel mezzo meraviglioso che è la rutiera o marsciutka. Le rutiere o minibus sono quei furgoni adattati a trasporto persone che sfrecciano per le strade di Chisinau con qualsiasi tempo e a qualsiasi ora. Arcigni autisti, alla modica somma di tre lei, vi caricano e scaricano in qualsiasi angolo della città guidando al limite del codice della strada. Questi impavidi conducenti, da soli e senza l’aiuto di nessuno, guidano il mezzo, riscuotono il pedaggio e danno il resto. Con due sole mani. Roba da prestigiatori!
I passeggeri delle rutiere sono davvero una categoria strana di persone, un microcosmo a sé, salgono e scendono da questi furgoni rispettando un rituale, un specie di “regolamento” non scritto, entrato ormai negli usi e costumi del popolo moldavo, di cui non posso non riportare alcuni principi fondamentali:
1- Salito in rutiera non perdere tempo a pagare, corri ad occupare il primo sedile libero, i posti a sedere sono pochi.
2- Se trovi un posto a sedere, non mollarlo per nessun motivo. Compreso calamità naturali come terremoti e alluvioni.
3- Non sederti mai dietro l'autista se non vuoi diventare automaticamente il suo bigliettaio.
4- Non pagare subito ma dopo e con calma.
5- Se sei l'unico passeggero, non pagare, aspetta un altro passeggero che sale e dagli i tre lei della corsa. Pagherà lui per te.
6- Se sei seduto e vedi una signora/e anziana in piedi che barcolla, soffre, sviene, rimani tranquillo e impassibile, ricordati che hai pagato ben tre lei.
7- Quando devi scendere e il mezzo è affollato, preparati a mettere in atto alcune mosse di lotta libera e di judo, non sarà facile raggiungere l'uscita, i passeggeri faranno di tutto per impedirtelo.
Ricordo con tenerezza il mio primo viaggio in rutiera, nel lontano 2001. Salito assieme a mia moglie, trovo un posto libero e mi siedo. Mia moglie trova anche lei un posto a sedere. ”Siamo stati fortunati”, penso soddisfatto! Mia moglie paga i sei lei della corsa.
Dopo un po’, mi sento bussare sulla spalla, mi giro e una signora dall'aspetto cordiale mi da dei soldi. Per un momento rimango interdetto, sorpreso, con un pizzico di vergogna penso al mio aspetto trasandato, alla barba non fatta, ai vestiti non proprio eleganti. Con i soldi in mano guardo mia moglie in cerca di aiuto, che sorridente mi fa cenno di sì con la testa. Penso con terrore alla nostra situazione economica, veramente non sapevo che eravamo messi così male da accettare l’elemosina dalla gente! Io, sempre più sorpreso, esito senza sapere bene cosa fare, stavo per rendere i soldi alla signora quando mia moglie mi fa dei cenni strani, indicandomi l’autista. Guardo ancora interdetto e sbalordito la signora alle mie spalle, ancora con i suoi soldi in mano. Lei mi sussurra sorridendo:
- Trasmitez, va rog! (Trasmettete, vi prego!).
Aaaah! Avevo capito finalmente, con mia grande sorpresa la signora non voleva farmi l'elemosina, voleva semplicemente pagarsi la corsa, con il classico metodo del passamano. Sulle rutiere, a meno che non sei l’unico passeggero, tutti pagano usando questo sistema. Anzi, ne abusano. Si vedono delle cose stranissime al riguardo: passeggeri che potrebbero benissimo allungare la mano per pagarsi la corsa invece danno i tre lei alla persona che hanno di fianco, tanto per rispettare una delle regole di cui sopra.
A volte io e mia moglie prendiamo a bella posta la rutiera per andare in centro, per gustarci appunto queste scenette.
Avatar utente
nikita
Site Admin
 
Messaggi: 441
Iscritto il: 4 febbraio 2013, 17:34

Torna a Il Diario di Nikita












Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 23 ospiti


Zenisator
cron