La rivoluzione culturale

Moderatore: Nikita

La rivoluzione culturale

Messaggioda nikita » 6 marzo 2013, 8:39

Dunque il governo è stato costretto alle dimissioni. A mio modesto avviso non è una questione di formula politica dei governi in Moldova: liberali, democratici, comunisti. Non è nemmeno l'orientamento di questi governi, se verso l'Europa o verso Est. Non è questo il busillis!
Il problema è nella lotta alla corruzioni e il modo di intendere l'etica politica. La corruzione e l'etica politica non sono problemi solo della Moldova s'intende, anche alcuni governi occidentali non se la passano meglio.
In Moldova la corruzione è diffusa a tutti i livelli, dai 50 lei (3,50 euro) al poliziotto, ai milioni di lei nelle alte sfere. A tutto questo bisogna aggiungere piaghe endemiche come il nepotismo e il "cumatrismo".
In Moldova chi si dedica alla politica lo fa spesso per un solo motivo: l'arricchimento personale. Non tutti ovviamente, come sempre...non bisogna generalizzare!
Ma i motivi che hanno portato il governo Filat alle dimissioni sono da ricercare nella totale mancanza dei politici di qualsiasi etica, addirittura un Procuratore Generale dello Stato ha cercato di nascondere ai media l'uccisione di un tale in una battuta di caccia per evitare lo scandalo ad alcuni "amici" politici.
L'episodio è emblematico del modo di far politica in Moldova. Bisogna cambiare il modo di pensare della gente. Come?
Una rivoluzione culturale che parte dalla scuola. In quanto tempo?
Decenni.
Ma bisogna pur cominciare una buona volta!
Avatar utente
nikita
Site Admin
 
Messaggi: 441
Iscritto il: 4 febbraio 2013, 17:34

Torna a Il Diario di Nikita












Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 12 ospiti


Zenisator
cron