La grande bellezza

Moderatore: Nikita

La grande bellezza

Messaggioda nikita » 5 giugno 2015, 14:35

Pochi giorni fa hanno eletto Miss Moldova 2015. Anche nel paese delle dolci colline non possono fare a meno di eleggere ogni anno una bella gnocca in una specie di passerella dove le ragazze esibiscono ciò che hanno di meglio a vista d’occhio. La fortunata quest’anno è la diciannovenne Anastasia Iacub, è stata incoronata da un paio di giorni e, come succede spesso, sarà dimenticata nel giro di un paio di settimane. Che importa, l’importante per una diciannovenne è cogliere il momento. Anastasia, stando alle risposte che ha dato ai reporter che l’hanno intervistata, non è un prodigio di intelligenza e ha detto che, bontà sua, la cultura non è poi così importante per una donna. Ha dichiarato anche con estremo candore che i problemi che affliggono il suo paese sono la corruzione e… il tabagismo. “Domnezeu” è stato già molto generoso nei suoi confronti fornendogli le curve nei punti giusti, sarebbe stato veramente troppo dotarla di un cervello funzionante. Le sue teorie mi hanno fatto tornare in mente un nostro politico famoso quando disse che per una donna è più importante avere un bel paio di tette che una laurea.
Il compito dei giudici e dei organizzatori moldavi del concorso è stato agevole, trovare una bella ragazza da eleggere in Moldova è molto facile, il buon Dio è stato generoso con le moldave, ha fornito loro dei cromosomi di prima scelta e trovarne una che abbia la misure giuste, le famose 90-60-90, non è poi così difficile.
Descrivere il prototipo della donna Moldova è estremamente facile: incarnato pallido, zigomi alti, jeans attillati indossati con il calzascarpe, tacco dodici e camicetta generosamente sbottonata che a stento riesce a contenere i seni prorompenti. Basta fare un passeggiata in questi giorni di primavera per i viali alberati di Chisinau per osservare splendide ragazze che percorrono con lunghe falcate i marciapiedi assolati mostrando con un pizzico di sfrontatezza la loro femminilità. Le donne moldave sono belle, lo sanno e non fanno nulla per nasconderlo.
La cellulite, il sedere basso e le gambe corte sono i flagelli che turbano le notti delle donne italiane, forse colpa dell’eccessivo consumo di carboidrati e dei cromosomi non proprio di prima scelta. Le nostre conterranee lottano strenuamente fin dalla pubertà contro queste due calamità quasi sempre riportando sonore sconfitte. Non è così per le donne moldave, i due flagelli sopra citati sono del tutto sconosciuti in Moldova, merito di una alimentazione più contenuta e di geni provenienti dai climi freddi.
La Moldova non è la meta preferita dai turisti, non ha siti archeologici prestigiosi, né luoghi particolarmente ameni da visitare, ha solo una grande bellezza da esibire: le donne.
L’avvenenza delle sue donne sono la grande bellezza della Moldova.
Avatar utente
nikita
Site Admin
 
Messaggi: 441
Iscritto il: 4 febbraio 2013, 17:34

Torna a Il Diario di Nikita












 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 19 ospiti


Zenisator
cron