La dura lotta della pizza contro la zuppetta

Moderatore: Nikita

La dura lotta della pizza contro la zuppetta

Messaggioda nikita » 11 febbraio 2014, 6:06

A Chisinau è tutto un fiorire di pizzerie, bar, ristoranti, fast food. Ormai se ne vedono in ogni cantone.
I vari "oligarchi", proprietari di tutte le catene di fast food operanti in Moldova, hanno capito che i giovani sono la "vacche da mungere", sono le galline dalle uova d'oro, l'unica fetta di popolazione che dispone di denari da spendere e sono disposti a farlo.
I ragazzi moldavi affollano a tutte le ore questi locali per consumare pizze, zuppette e birre, ansiosi di spendere gli euro che mamma e papà hanno mandato in patria. Infatti l'età media dei clienti di questi locali si aggira intorno ai venti anni. Di gente di una certa età in questi locali non se ne vedono.
Queste tavole calde si chiamano Andy's Pizza, La Placinta, Pizzeria Celentano ed altri meno noti, a questi bisogna aggiungere i locali "italiani" che stanno nascendo in diversi quartieri della città, locali che hanno, ovviamente, solo il nome che ricorda in qualche modo il bel paese: Pizzamania, Lavazza, etc.
In questi posti puoi mangiare anche la pasta, esperimento che ho tentato poche volte perchè non ho molta fiducia di chi scrive sul menù "Spagheti a carbonari" o " Pasta ai quatro formagi". Non è una questione di semantica, è che non vorrei ritrovarmi a mangiare una lasagna condita con la maionese.
In questi locali si consuma quotidianamente una lotta all'ultimo sangue fra la pizza e la zuppetta, la “Capricciosa” contro la “Zama”, la novità contro la tradizione, il fascino del cibo straniero contro i sapori e gli odori di casa. E' una lotta cruenta anche se, a dire il vero, la zuppetta resiste fieramente, è disposta a vendere cara la pelle, anzi... il brodo.
Riuscirà la pizza a soppiantare la zuppetta nei gusti dei giovani moldavi?
Per ora in questi locali puoi gustare tutt'e due, la pizza che servono non è più quel malloppo alto cinque centimetri con il formaggio di Drochia al posto della mozzarella, il mais e il petto di pollo. Diamo tempo al tempo, i pizzaioli moldavi hanno fatto progressi, ora cominciano a fare la pizza con "aluatu subtil", sfoglia sottile, e usano prodotti importati dall'Italia.
Devo confessarvi una cosa, spero mi perdonerete: la pizza che mangio alla Pizzeria Celentano mi piace! Lo so è terribile quello che vi sto dicendo, ma non posso farci niente.
Ebbene sì, preferisco la pizza di Celentano a molte pizze che mangio in Italia! Aaaaah...l'ho detto, mi sono liberato, adesso mi sento meglio!
Moldavia
Avatar utente
nikita
Site Admin
 
Messaggi: 441
Iscritto il: 4 febbraio 2013, 17:34

Torna a Il Diario di Nikita












 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 18 ospiti


Zenisator
cron