Il pericolo che viene da est

Moderatore: Nikita

Il pericolo che viene da est

Messaggioda nikita » 17 settembre 2014, 14:06

Ricordate la moldava Domnica Cemortan implicata qualche anno fa nel naufragio della Costa Concordia? I giornali italiani e moldavi la ritennero in qualche modo colpevole di aver sedotto il capitano Schettino a tal punto che l’italiano, inebetito dall’avvenenza della moldava, portò la sua nave a naufragare sugli scogli dell’isola del Giglio. I giornali scandalistici imbastirono una telenovela della bella moldava che irretisce il povero Schettino, sottolineando con enfasi la nazionalità della donna.
Qualche mese dopo le cronache italiane si occuparono di un’altra bella moldava, Ana Damian, per il fatto che in un anno riuscì a vendere la bellezza di 1500 aspirapolvere. Una venditrice con i fiocchi, la migliore! Il nostro ex premier Berlusconi poteva farsi sfuggire una imbonitrice del genere, lui che è il principe, che dico, l’imperatore dei venditori in Italia? Ha cercato subito di “assoldarla”, è la parola giusta, per “vendere” il suo partito agli italiani. La fidanzatina ventinovenne dell’ex premier, Francesca Pascale, minacciò fuoco e fiamme nel caso il suo boyfriend, insomma, boy si fa per dire, si avvalesse dei servigi della moldava. Troppo bella la Damian, di anni trentacinque! La Pascale temeva di perdere il confronto con la bella moldava e non aveva tutti i torti visto la fama di “sciupafemmine”del suo partner.
Le moldave hanno una brutta nomea in Italia, sono troppo belle e spregiudicate, le donne del bel paese sono gelose, temono il confronto. Le donne italiane hanno cromosomi mediterranei con la tendenza, a una certa età, a non controllare più il giro vita, non reggono il paragone con i cromosomi slavi delle moldave. Le donne italiane ad una certa età sono devastate dai carboidrati e dalla cellulite, cedono volentieri ai rigatoni all’amatriciana e ai bomboloni alla crema, flagelli sconosciuti nel paese delle dolci colline dove le donne, anche in tarda età, conservano intatte le loro sembianze femminili.
Si calcola che almeno centomila moldave lavorano in Italia, le donne italiane sono giustamente in allarme, temono di perdere i loro partner. Il pericolo viene dall’est? Un conflitto tutto al femminile dall’esito incerto. Si metteranno finalmente a dieta le donne del bel paese per non perdere il confronto con le belle moldave, si terranno alla larga dalle pasticcerie e gelaterie?
Fece scalpore sui media alcuni anni fa, esattamente nel 1995, quando nelle isole Fiji fu introdotta per la prima volta la televisione. Le donna ideale delle Fiji era di taglia abbondante, opulenta, temeva la magrezza come una iattura, la donna snella era considerata una malata. Con l’arrivo della TV tutto cambiò, le ragazze si misero a dieta affascinate dalle protagoniste dei serial americani.
L’arrivo delle donne moldave in Italia farà lo stesso effetto della TV sulle donne delle isole Fiji? I mariti, amanti, fidanzati italiani se lo augurano. Altrimenti la guerra è persa.
Avatar utente
nikita
Site Admin
 
Messaggi: 441
Iscritto il: 4 febbraio 2013, 17:34

Torna a Il Diario di Nikita












 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Google [Bot] e 22 ospiti


Zenisator
cron