Il giorno della memoria

Moderatore: Nikita

Il giorno della memoria

Messaggioda nikita » 27 gennaio 2015, 14:58

Il 27 Gennaio di 70 anni fa furono abbattuti i cancelli di Auschwiz-Birkenau. Quel giorno viene ricordato da tutti come la fine della Shoah: il massacro indiscriminato di almeno sei milioni di ebrei ad opera dei nazisti. Dall’anno 2000 è stato istituito in tutto il mondo il giorno della memoria: si organizzano manifestazioni, convegni, retrospettive per ricordare quella pagina tragica della storia.
Non vedo sinceramente lo stesso fermento culturale qui in Moldova, e dire che i moldavi sono stati coinvolti anch’essi in quegli eventi, basta ricordare gli anni dell’occupazione romena dal 1941 al 1945, anni in cui vennero organizzati dai romeni e tedeschi deportazioni di massa con successive stragi di gente inerme.
Nel 1941, a seguito dell’esercito romeno in avanzata verso l’URSS, Ion Antonescu, generale romeno, ordinò la deportazione in Trasnistria di ebrei della Bessararabia, attuale territorio moldavo, e della Bucovina. Sul numero dei deportati c’è stata una disputa sui numeri, si parla di circa 100.000 , considerati “agenti comunisti” dalla propaganda, alcuni di razza ariana vennero deportati e eliminati perché considerati “bolscevichi”.
Chisinau nei primi anni del 900′ era poco più che un villaggio popolata al 70-80% da cittadini moldavi di religione ebraica e molti villaggi erano a stragrande maggioranza abitati da ebrei. Ebrei vittime di pogrom scacciati dallo zar e mandati al confino in Moldova divenuti nel corso degli anni i migliori intellettuali, artigiani, professionisti del paese. Dopo l’occupazione sovietica il numero degli ebrei scampati alle deportazioni era veramente esiguo, i pochi rimasti negli anni a seguire preferirono emigrare in Israele.
Una commissione presieduta da Elie Wiesel, premio Nobel nato in Romania, ha documentato e fatto conoscere al mondo il massacro tenuto nascosto per molti anni. Egli affermava: “Irrefutabili e abbondanti prove documentali mostrano la responsabilità personale di Ion Antonescu nella deportazione e della eliminazione di ebrei e rom che si trovavano sotto la giurisdizione rumena.” L’ignobile operazione prese il nome de “Massacro di Odessa”: lo sterminio della popolazione ucraina, moldava e romena nel quadro dell’Olocausto. Solo nel 2004 il governo romeno ha riconosciuto con una nota ufficiale la responsabilità di quei fatti.
L’episodio di maggior efferatezza avvenne tra il 22 ottobre ed il 24 ottobre 1941 quando, come rappresaglia per un presunto attentato terroristico, un numero compreso tra 25.000 e 34.000 ebrei vennero uccisi a colpi di arma da fuoco o bruciati vivi dalle forze di occupazione romene.
Questa è storia, documentata senza ombra di dubbio. Fatti storici scomodi per alcuni di chiara tendenza etnica che preferiscono non ricordare. Si sono scritti in Moldova montagne di libri per documentare le deportazioni operate dei sovietici ai danni dei moldavi ma sfido chiunque a cercare un libro, una pagina, un cenno, per ricordare quei moldavi sterminati nei campi di concentramento.
A Chisinau si erigono, giustamente, monumenti per ricordare le deportazioni perpetrate dai sovietici negli anni 40′ e 50′, ma sfido chiunque a trovare un monumento, una targa, per ricordare le miglia e migliaia di cittadini moldavi di religione ebraica massacrati dai romeni e tedeschi. In effetti, un monumento dedicato agli ebrei c’è (foto), è su Str. Ierusalim, piccolo, insignificante, nascosto alla vista di tutti. E’ un monumento solitario, scomodo, imbarazzante, dimenticato, sempre ricoperto di foglie e sporcizia.
Oggi è il giorno della memoria, spero che i moldavi affetti da una strana malattia che i psicologi chiamano “memoria selettiva”, cioè quelli che amano ricordare quello che fa piacere e dimenticare gli episodi scomodi, in un soprassalto di memoria dedichino almeno un pensiero a quei poveri loro connazionali massacrati nei lagher.
Perché dimenticare è impossibile.
Avatar utente
nikita
Site Admin
 
Messaggi: 441
Iscritto il: 4 febbraio 2013, 17:34

Torna a Il Diario di Nikita












 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 15 ospiti


Zenisator
cron