Il compleanno di Vasile

Moderatore: Nikita

Il compleanno di Vasile

Messaggioda nikita » 21 settembre 2014, 16:30

Siamo stati invitati ieri al compleanno di Vasile (nome di comodo), un nostro vecchio amico, ci conosciamo da diversi anni. La moglie di Vasile e mia moglie sono amiche d’infanzia. Abbiamo accettato di buon grado l’invito a casa per la festicciola anche se, devo confessarlo, non partecipo volentieri a queste feste di compleanno. Come tutti sanno i compleanni in Moldova si festeggiano con particolare enfasi, sono eventi importanti, non come in Italia un aperitivo e via.
In tredici anni ho partecipato a diverse feste di compleanno, da quelli in ristoranti alla moda a quelli più sobri nei villaggi. Raramente mi sono divertito, seguono tutti un rituale fatto di formalismi e in tavola trovi sempre lo stesso cibo. Ma la caratteristica di questi feste che faccio fatica ad accettare è l’eccessivo consumo di bevande alcoliche, per la mia provenienza culturale ho la tendenza a privilegiare il cibo e non i liquori. Ma tant’è, ogni paese ha le sue tradizione e vanno rispettate.
L’invito di Vasile di alcuni giorni fa l’ho accettato con gioia perché è un personaggio simpatico, giocherellone, aperto, disponibile al dialogo e, cosa da non trascurare, pur essendo di lingua russa, parla anche in romeno. Sua moglie Irina, altro nome di comodo, è anch’essa una donna molto simpatica e spigliata, insomma una coppia gradevole e spiritosa.
Arriviamo con il taxi al loro indirizzo alle tredici in punto con un mazzo di fiori e un paio di bottiglie di vodca. Prima avevo avuto un acceso scambio di opinioni con mia moglie:
- Fermiamoci a prendere i fiori – mi fa lei.
- Ma è un uomo, agli uomini regalate fiori? – faccio io ridacchiando.
- Certo, da noi si usa regalare fiori anche agli uomini – ribatte lei serafica.
Non capisco, ma mi adeguo. Come sempre.
Vasile mostra di gradire i fiori, ma anche le bottiglie di vodca. Entriamo in casa, ci togliamo le scarpe e ci accomodiamo in cucina dove troviamo la tavola apparecchiata. I “zakuski” erano già in bella mostra secondo la tradizione moldava. Nel frattempo arriva anche l’altro invitato: un prete ortodosso che abita sullo stesso pianerottolo.
Fatte le presentazioni di rito, cominciamo a mangiare con l’inevitabile “Noroc! Noroc!”. L’atmosfera è subito piacevole, il padrone di casa ci diletta con le sue barzellette, il cibo è buono. Vasile l’ho sempre definito un “moldavo atipico”: incline alla battuta, sempre sorridente, capace di imitazioni gustose come quelle di Breznev e Gorbaciov, insomma un vero “mattacchione”. Con lui non ci si annoia di certo!
Vasile e Irina hanno due figli che lavorano all’estero da alcuni anni, sono rimasti soli purtroppo, caratteristica comune a molti moldavi di una certa età. Anche loro cercano di colmare le distanze dai propri cari con l’aiuto di skype. Augurano al nipotino Misha la buonanotte al computer.
Il prete ortodosso anche lui con moglie e figli lontani è rimasto solo, svolge il suo ministero in un villaggio vicino a Chisinau. Soffre anche lui per la mancanza dei propri cari.
Il convivio procede piacevolmente, le bevande alcoliche svolgono appieno la loro funzione, le lingue, con il passar del tempo, diventano più sciolte, i “Noroc!” non si contano. Vengo invitato a dire un “tost”, un discorso ben augurante per il festeggiato, non mi faccio pregare, i miei “tost” sono un po’ fuori dai soliti schemi…”caro Vasile non so se alla tua età l’uccello ti tira ancora bisognerebbe chiedere a tua moglie…”, il prete si agita sulla sedia con visibile imbarazzo. Il prete si complimenta con mia moglie, spero non mi ritenga…un italiano atipico!
Una bella festicciola, in puro stile moldavo, con molta allegria, cibo squisito e abbondanti bevute. Alla fine del pranzo viene servito il dolce, Irina si è svegliata all’alba per prepararlo. L’ultimo brindisi con uno spumante Cricova.
Ce ne torniamo a casa a pomeriggio inoltrato satolli e contenti, con il fermo proposito che l’indomani, cioè oggi, vi avrei raccontato la cronaca della giornata.
Avatar utente
nikita
Site Admin
 
Messaggi: 441
Iscritto il: 4 febbraio 2013, 17:34

Torna a Il Diario di Nikita












 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 16 ospiti


Zenisator
cron