Il cetriolo blasfemo

Moderatore: Nikita

Il cetriolo blasfemo

Messaggioda nikita » 15 marzo 2013, 8:54

Ho letto da qualche parte che il solito Imam musulmano in vena di bizzarrie ha sentenziato che le donne islamiche non devono maneggiare, o tanto meno mangiare, banane, cetrioli, carote ed altre verdure del genere: rassomigliano troppo all'organo sessuale maschile. Può sembrare una storiella inventata, ma vi assicuro che è vera.
Lo stesso Imam afferma che quando le donne velate sono costrette per motivi contingenti a venire a contatto con queste verdure dovrebbero essere "assistite" da un uomo, marito o familiare che sia, per dare a lui l'incombenza di maneggiare... le verdure blasfeme.
Qui in Moldova non è raro vedere in giro donne con lo Jilbab: un lungo scialle che copre i capelli e tutto il resto lasciando scoperto solo il volto. Sono donne moldave che hanno sposato un musulmano.
Ora non so sinceramente se questi immigrati musulmani osservano questa "direttiva" dell'Imam, sarebbe un bel problema di non facile soluzione, come tutti sanno un ingrediente fondamentale delle zuppe moldave è la carota. La zama, il borsh, le zuppe in genere, si preparano con le carote. Si può pensare a una zuppa moldava senza la carota?
E poi, vogliamo parlare dei cetrioli? Il cetriolo è una verdura molto diffusa in Moldova, non esiste insalata estiva senza il cetriolo, sia esso crudo o in "salamura". I famosi "castravez murat" sono cetrioli messi a macerare in una soluzione salata per conferire loro quel gusto tipico acre e piccante. E' anche vero che in Moldova si consumano maggiormente cetriolini più che cetrioli e il cetriolino rassomiglia più al “zumburel” di un bambino che di un uomo adulto. Può bastare questo a rabbonire l'Imam?
Irina o Ludmila, mogli di musulmani, dovrebbero rinunciare alle carote e ai cetriolini per non irretire il marito mussulmano. Le donne moldave sono disposte a tali "sacrifici"? Mah, sinceramente mi riesce difficile crederlo!
Con le banane il problema non si pone, in Moldova si trovano tanti altri tipi di frutta: Svetlana invece di sbucciare una banana può piluccare benissimo un bel grappolo d'uva. Accidenti! A pensarci bene...anche gli acini dell'uva ricordano... gli attributi sessuali maschili! Non se ne esce più da questi divieti!
Da questi bizzarri episodi è facile intuire perché gli italiani riscuotono così tanto successo presso il gentil sesso moldavo: meno problemi e strani divieti. Il caciarone inaffidabile italiano in fondo è un prevedibile bonaccione, niente limitazioni di sorta per Irina o Ludmila, possono seguitare tranquillamente a sminuzzare carote, gustare cetriolini a piacimento e a sbucciare con libido le banane.
Finché si tratta di frutta e verdura ben inteso!
Avatar utente
nikita
Site Admin
 
Messaggi: 441
Iscritto il: 4 febbraio 2013, 17:34

Re: Il cetriolo blasfemo

Messaggioda Rima » 15 marzo 2013, 11:18

Sono gli effetti collaterali dell'occidentalizzazione dei paesi europei.

Fortunatamente la Chiesa Ortodossa mi sembra più vigile della nostra.
Avatar utente
Rima
 
Messaggi: 390
Iscritto il: 12 marzo 2013, 3:14


Torna a Il Diario di Nikita












Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 18 ospiti


Zenisator
cron