Gli invisibili

Moderatore: Nikita

Gli invisibili

Messaggioda nikita » 25 maggio 2014, 6:06

Qualcuno ricorderà un vecchio film di Hollywood “L'uomo invisibile”. Nel film un specie di scienziato pazzo aveva inventato una lampada speciale che emetteva dei raggi e rendevano gli esseri umani invisibili.
In Moldova la procedura per diventare invisibili è meno fantasiosa se vogliamo ma più originale: basta salire su una bicicletta. Proprio così: basta inforcare una bicicletta e d'incanto si diventa invisibili! E' l'unica spiegazione per giustificare la mattanza di ciclisti che si consuma nel paese delle dolci colline. Quasi ogni giorno le cronache riportano la notizia di un ciclista accoppato o mandato in ospedale. La cosa è ancora più stupefacente se si pensa che i “biciclisti” in Moldova se ne vedono davvero pochi! Forse sarà il clima particolarmente rigido o l'amore smodato che i moldavi nutrono per la macchina, per le strade del centro città si vedono non più di sette-otto eroi votati al suicidio i quali, in totale spregio del pericolo, decidono di sfidare la sorte pedalando per le strade sconnesse della capitale. Il “biciclista” in Moldova è considerato una sorta di intralcio al traffico, uno sfigato, un rompiballe, un fastidio da eliminare a tutti i costi.
Ho il fondato sospetto che il codice della strada moldavo, ammesso e non concesso che esista, preveda che nel caso in cui un automobilista investa un ciclista acquisisce una specie di bonus che azzera i punti di penalizzazione sulla patente. Se in un giorno ne elimini almeno due, l'autore dell'eroico gesto viene premiato con una gigantografia del Presidente Timofti a cavallo.
Vicino casa mia, nel quartiere Riscani, c'è un negozio che vende biciclette, il proprietario è un moldavo che ha lavorato per molti anni in Italia; conversando con lui mi ha detto che ormai nel suo negozio entrano solo vecchi pensionati che vogliono farla finita e qualche disperato oberato dai debiti. L'intraprendente proprietario, il furbacchione, ha pensato bene di includere nel prezzo della bicicletta anche il servizio funebre e un posto prenotato alla “Doina”.
Avatar utente
nikita
Site Admin
 
Messaggi: 441
Iscritto il: 4 febbraio 2013, 17:34

Torna a Il Diario di Nikita












 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 39 ospiti


Zenisator
cron