Droni e forconi

Moderatore: Nikita

Droni e forconi

Messaggioda nikita » 11 marzo 2016, 8:05

In tutto il mondo chi ha soldi si costruisce la villa, non è certo una novità, una bella casa è desiderio di tutti, un traguardo a cui è difficile rinunciare. Nel medio evo, per altri motivi, si costruivano castelli. Il castello più che un simbolo di ricchezza era una testimonianza di potere , un ammonimento, una rappresentazione chiara ed inequivocabile per stabilire chi era il padrone e chi il suddito, il servo. Ai poveri contadini che vivevano fuori dalle mura fortificate del castello non restava altro che osservare dal basso il signorotto locale e sperare nella sua benevolenza. A quei tempi la privacy non esisteva, le mura fortificate, con tanto di ponte levatoio, servivano più che altro per difendersi da eventuali assalitori ma anche, all'occorrenza, per tenere lontani i contadini affamati stanchi di essere sfruttati. La storia è piena di episodi di assalti sanguinosi ai castelli dei signorotti da parte di servi armati di zappe e forconi.
In Moldova c'è un solo castello degno di nota, si trova a Soroca ed è meta dei pochi turisti che si avventurano con notevole sprezzo del pericolo nel paese delle dolci colline. Ma ci sono, e in gran numero, moderne ville lussuose circondate non da mura fortificate ma da barriere altrettanto insuperabili. Basta uscire fuori del centro di Chisinau e di queste lussuose magioni se ne vedono a iosa. Il gran numero di ville sfarzose esistenti nel paese stride con la notizia ormai nota in tutto il globo terracqueo che la Moldova è il paese più povero d'Europa e che la maggior parte della popolazione sopravvive lottando contro la povertà.
Il numero e l'ubicazione di queste abitazioni lussuose non è dato sapere anche se in Moldova esiste l'ufficio del catasto. Pare che i dati ufficiali di questa struttura pubblica non siano affatto attendibili, sono stati manipolati da chi ha tutto l'interesse a nascondere queste notizie. Un burlone, rimasto per ora sconosciuto, ha pensato bene di far volare un drone munito di macchina fotografica per riprendere dall'alto tutte queste abitazioni di alti papaveri della politica e della vita pubblica del paese. Il drone è un mini aereo senza pilota munito di telecamera o apparato fotografico. Le foto e i filmati del drone sono riportati in tutti i media moldavi.
Da qualche giorno il drone vola sui cieli di Chisinau svelando ai poveri e sbigottiti moldavi i segreti e gli abusi di queste ville principesche. Nelle foto diffuse dai giornali si vedono magioni circondate da alte mura con piscina annessa e ettari di terreno strappati ai spazi verdi che circondano la capitale. I nomi dei proprietari, guada caso, sono tutti molto noti alla plebe, sono ministri, deputati e funzionari pubblici. Come nel medio evo le ville sono tutte recintate da alte mura e in alcune di esse ci sono addirittura guardie armate che sovrintendono alla privacy dei proprietari. Sono veri e proprio “compound”. Il “compound” è un termine di lingua inglese che sta a indicare un edificio o gruppo di edifici delimitati da una recinzione più o meno alta eretta a fortificazione. In questo caso il termine assume un significato simile a quello di bunker. Pare, e sottolineo pare, che il drone in questione abbia sorvolato il “compound” del Patriarca Vladimir, il capo indiscusso della Chiesa Ortodossa della Moldova. Dalle foto pubblicate si notano tre costruzioni lussuose con annessa piscina circondati da ettari di terreno. Pare, e sottolineo pare, che i milioni di moldavi che vivono nei villaggi senza acqua corrente e con un buco in giardino per andare di corpo la notizia non l'hanno presa molto bene.
I politici moldavi proprietari di quei bunker fortificati vogliono sicuramente preservare la loro privacy ma persistendo le condizioni miserevoli in cui sono costretti a vivere i loro elettori, non sono lontani i tempi in cui quelle mura serviranno a proteggerli dall'assalto della gente armata di forconi.
Avatar utente
nikita
Site Admin
 
Messaggi: 441
Iscritto il: 4 febbraio 2013, 17:34

Torna a Il Diario di Nikita












Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 18 ospiti


Zenisator
cron