Che la terra ti sia leggera

Moderatore: Nikita

Che la terra ti sia leggera

Messaggioda nikita » 27 ottobre 2013, 6:37

Ieri cadeva l'anniversario della morte di mio suocero. La vedova ha "festeggiato" l'evento con un banchetto. Dico "hanno" perchè io non ho partecipato alla festicciola. Non ci riesco, è più forte di me.
Una quindicina di persone, vicini e parenti stretti, si sono sedute a tavola ed hanno mangiato sarmale, pollo, salata oliviè e dolcetti vari. Il tutto innaffiato dal buon vino. Poteva mancare il vino? Il tutto per ricordare il povero Petrica morto ormai da un anno.
Il banchetto è durato ore, di tanto in tanto un tizio alzava il bicchiere e lanciava un ben augurante... "Che la terra ti sia leggera!"... riferendosi ai metri di terra che ricoprono la bara.
Non so se il defunto ha gradito la cosa, non è dato sapere l'opinione dei trapassati per queste estemporanee festicciole, a nessuno è venuto in mente di chiedere ai morti se veramente la terra...è più leggera dopo il banchetto. Comunque se i moldavi seguitano a "festeggiare" in questo modo ci dev'essere un riscontro positivo. Altrimenti perchè? Evidentemente nel lontano passato qualche morto è tornato dall'aldilà ed ha manifestato tutto il suo apprezzamento per il modo in cui veniva ricordato. Da quì è partita, credo, la tradizione che dura tuttora.
Alla fine della festa qualche intervenuto aveva gli occhi lucidi, non so se commosso per il ricordo di Petrica o per la samagonca che si era scolato.
Fa niente, l'importante era ricordare il morto
Avatar utente
nikita
Site Admin
 
Messaggi: 441
Iscritto il: 4 febbraio 2013, 17:34

Torna a Il Diario di Nikita












 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 15 ospiti


Zenisator
cron