"Amicul de pahar" e l'amico del cuore

Moderatore: Nikita

"Amicul de pahar" e l'amico del cuore

Messaggioda nikita » 6 maggio 2014, 3:26

“Amicul de pahar” è una espressione tipica moldava che sta a indicare l'amico di bevute. La definizione si potrebbe tradurre in italiano “l'amico di bicchiere”, ma non significa nulla, nella lingua italiana non c'è una locuzione corrispondente perché non esiste una figura simile nella pur varia e fantasiosa società del bel paese. In italiano c'è l'espressione “l'amico del cuore” ma ha un altro significato: l'amico più caro e intimo con cui condividere gioie e dolori. Recentemente in Italia si va affermando anche l'espressione “il compagno di merende” ma ha un significato sinistro, fortemente negativo.
“Amicul de pahar”, secondo il significato che i moldavi danno alla figura in oggetto, non è necessariamente un “amico del cuore”, ma è quasi sempre un vicino di pianerottolo, un vicino di casa o un lontano parente con una spiccata inclinazione alle bevute. Tanto per capirci, immaginate due persone che non sono affatto “amici” come l'accezione del termine vorrebbe far credere, ma lo diventano solo nei casi in cui decidono di prendersi una sbornia.
I due “amici”si comportano più o meno così: Gheorghe decide di farsi una bevuta, l'occasione non manca, il calendario è pieno di compleanni, feste, festicciole, ricorrenze, etc; Gheorghe telefona a Ion che abita sullo stesso pianerottolo o condominio e prendono appuntamento a casa dell'uno o dell'altro o a un bar delle vicinanze, si siedono ad un tavolo faccia a faccia, “face to face”, e si prendono una ciucca colossale. La bevanda alcolica, protagonista dell'evento, è quasi sempre la birra, ma anche la vodca e il vino sono graditi
In questi “convivi alcolici” non è necessario discutere di un argomento ben preciso, quasi sempre i due “amici” rimangono in silenzio, bevono con un obiettivo ben preciso cercando di raggiungere insieme un corroborante torpore.
Io qui in Moldova non ho un “amicul de pahar” ma ho diversi “amici del cuore”, ne ho ben sei: Carvedilol, Atorvastatina, Warfarina, Furosemide, Perindopril, Verospiron. Mi sono molto cari, senza di loro non riuscirei a vivere. Li vedo ogni giorno, non parliamo molto, anche noi abbiamo un obiettivo ben preciso.
Vivere.
Avatar utente
nikita
Site Admin
 
Messaggi: 441
Iscritto il: 4 febbraio 2013, 17:34

Torna a Il Diario di Nikita












 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 22 ospiti


Zenisator
cron