Aforismi e pensieri in libertà

Moderatore: Nikita

Aforismi e pensieri in libertà

Messaggioda nikita » 9 gennaio 2017, 7:14

Ho pensato di fare un regalo ai tanti amici che seguono le mie vicissitudini moldave pubblicando i miei aforismi e pensieri in libertà.

Cercare di far ridere un moldavo è come accendere un fiammifero nel mezzo di una bufera.

Sono un amante della buona tavola, del convivio culinario con gli amici. Lo sono a tal punto che a volte invito a cena me stesso.

Non vi girate mai a guardare il passato. Date inevitabilmente il **** al futuro

Di questi tempi se non sei su FB non esisti.

Per definire la situazione politica moldava prendo a prestito un aforisma di Manzoni: Non sempre ciò che viene dopo è progresso.

Per vivere bene consigliano di bere molta acqua, mangiare verdure e alimenti ricchi di fibre. Nel ventunesimo secolo la felicità è nel transito intestinale.

Più passa il tempo e più mi rendo conto che non esistono i geni incompresi. Esistono invece gli imbecilli compresi.

Nell'apprendere certe notizie sui giornali locali mi viene sempre in mente l'immagine di un moldavo che indugia indeciso sulla sponda di un fiume che lo separa dall'Europa e saggia con il piedino se l'acqua è fredda o calda. Decisamente per molti moldavi l'acqua è ancora troppo fredda.

La Moldova si trova in mezzo al mare in tempesta. Alcuni sperano di salvarsi salendo su una barca romena. Altri si augurano che passi un cargo battente bandiera russa. Ma la grande maggioranza dei naufraghi rema sfiancata e sfiduciata su una nave che sta per affondare sperando di trovare al più presto un approdo sicuro.

Nonostante le sciagure di questi ultimi anni, l'Italia resta un paese straordinario per la sua cultura e le sue bellezze. A tutti vorrei ricordare che anche un orologio rotto segna due volte al giorno l'ora esatta.

Nella domenica dopo Pasqua si commemorano i morti in Moldova. Ogni volta ricoverano in ospedale un certo numero di persone per abuso di alcool ingerito al cimitero. I morti assistono silenti allo spettacolo.

Spesso mi sono chiesto cosa pensa una mucca quando vede un passaggio a livello.

Ho sempre saputo di essere affetto dalla sindrome di Peter Pan. I miei amici di vecchia data lo sanno molto bene. Sono anch'essi affetti da questa sindrome. Oggi, quando mi guardo allo specchio, mi rendo conto che sono troppo vecchio per me stesso.

Sui giornali moldavi è cominciata una campagna denigratoria contro il Primo Ministro. I suoi denigratori dicono che la sua licenza liceale è falsa e avanzano dubbi sulla sua laurea. Una volta si diceva che a scuola gli ultimi sarebbero diventati i primi. Beh...questo è diventato addirittura Primo Ministro!

Da bambino ero talmente povero che quando mi mangiavo le unghie mia madre apparecchiava la tavola.

Ci sono degli uomini che sono talmente pieni di sè che decidono di cambiare sesso per sposare... se stessi.

Gli italiani amano il cibo a tal punto che hanno scoperto nuovi continenti, nuovi mondi, nuovi oceani per la noce moscata e i chiodi di garofano.

Molti italiani vengono a cercar fortuna in Moldova. Ma come, proprio in Moldova? Sì, altrimenti che fortuna è!

A una certa età non si pensa più, si hanno solo ricordi.

Penso che il crollo dell'Unione Sovietica, e quindi del comunismo reale, sia cominciato quando Paolo Villaggio in un film ha pronunciato la famosa frase: “ La Corazzata Potiomkin è una cagata pazzesca!”.

Il 1 Gennaio da anni siamo sempre invitati a pranzo da una famiglia “russa”. Ogni anno porto in dono un calendario del nuovo anno. Porto un calendario non a caso, perché quella famiglia, ma non solo quella, ha appeso in cucina il calendario del 1989.

Gli italiani in Moldova sono molto ricercati. Nel mangiare, nel vestire e dalla polizia.

Mi piace l'inno russo cantato dall'Armata Rossa. Quando l'ascolto mi vengono i brividi e mi viene voglia di accendere il riscaldamento.

Mia moglie è felice, questa sera mi ha visto per la prima volta in piedi. Per quindici anni mi ha visto sempre seduto in poltrona.


Mi sono fatto un selfie. Strano, nella foto si vede un vecchio che non conosco.

Da oggi in Moldova comincia il grande digiuno della Pasqua. Quelli che hanno digiunato fino a ieri lo hanno fatto senza la benedizione dell'Onnipotente.

Mi sto creando un nuovo stato d'animo. Quello che avevo non mi piaceva.

Ho deciso di diventare vegetariano. Ad una condizione: mangio solo verdure che si offrono volontarie.

Mia moglie soffre d'insonnia. Le ho consigliato di contare le pecore. Ma si innervosisce ancora di più perché ne manca sempre una.

Peso 110 chili ma non li dimostro.

Mi piace l'abitudine dei moldavi di festeggiare il compleanno come se fosse l'ultimo. Però quando arriva il mio di compleanno mi viene spontaneo, non so perchè, grattarmi i genitali per scaramanzia.

Fra qualche giorno sarà il compleanno di un mio amico moldavo. Ho pensato, come regalo, di comprargli una patente di guida.

Molti moldavi guardano a est, altri guardano a ovest. Pochi si guardano intorno.

Secondo l'oroscopo sono capricorno ascendente porchetta.

Confesso di avere una badante. Si chiama televisione.

La mia paura per il nuovo anno? Ritrovarmi vecchio senza aver superato completamente la fase della gioventù.

Oggi a Chisinau puoi mangiare la vera pizza italiana. Sono finiti i tempi delle pizze con il formaggio, il petto di pollo e il mais! Un malloppo indigeribile alto cinque centimetri! Tempo di digestione dodici ore dal primo rutto!

La Moldova è indipendente da 24 anni. Molti problemi non sono stati ancora risolti: povertà, emigrazione, corruzione, famiglie smembrate. Il paese ha intrapreso un lungo e doloroso cammino. C'è chi quel cammino lo sta facendo con l'auto di lusso e chi a bordo di un carretto sgangherato. Un milione di moldavi si trova all'estero per guadagnare il pane, un altro milione in patria mangia quel pane, un altro ancora in mezzo a quel pane ha messo burro e caviale.

Mia moglie mi ha detto che vorrebbe vestire Dolce e Gabbana. Io le ho risposto che probabilmente si vestono da soli.

Ho cominciato ad avere dubbi sui russi quando ho saputo che considerano Pupo una star della musica leggera.

A leggere quello che vanno scrivendo su FB, si arriva alla conclusione che sono in molti a far uso di sostanze stupefacenti.

Il 31 agosto di ogni anno in Moldova si festeggia la lingua romena. Concerti, manifestazioni, recital di poesia dedicati alla lingua di stato. L'indomani, il 1 settembre, tornano tutti a parlare russo.

La Moldova è un albero senza rami. Quando gli uccelli torneranno dove si poseranno?

Serghei Tarnovschi, il moldavo che ha vinto la medaglia di bronzo nel canottaggio alle Olimpiadi, verrà probabilmente squalificato. Non si è presentato al controllo antidoping. Pensava Serghei di essere sottoposto all'esame dell'etilometro.

La Transnistria si vuole unire con la Russia. La Gagauzia, una regione turcofona del sud della Moldova, vuole l'indipendenza. Del territorio attuale della Moldova resta ben poco. Nel mio condominio abbiamo indetto una riunione per sabato sera per decidere con chi ci uniremo. Dalle voci che circolano la maggioranza propende per gli USA.

In Italia sta avendo molto successo un partito che scredita ogni giorno l'italiano. Non il cittadino ma la grammatica.

Togliere il grasso al prosciutto come fanno in Moldova è un crimine contro l'umanità.

Da bambino chiesi a mio padre perchè non mi portava al circo. Lui mi rispose che se la gente voleva vedermi doveva venire a casa.

Ho perso dieci chili. Poi li ho ritrovati. Erano nel frigorifero.

Da ragazzo volevo fare l'insegnante o niente. Sono riuscito a fare tutt'e due.

Il mio inserimento nella società moldava è molto difficile. Il motivo! Mi rifiuto di indossare i calzini con i sandali.

Ho avuto sempre un rapporto difficile con l'altro sesso. Quando ero ragazzo quando passava una ragazza i miei amici dicevano:"Quella se l'è fatta mezza città!". Io pensavo indispettito come mai mi trovavo sempre nell'altra metà!

Ogni mattina mi sveglio e mi metto a correre per fuggire dalla vecchiaia. Inevitabilmente, ogni mattina, lei mi raggiunge

.I coniugi Basescu, ex Presidente della Romania e signora, sono diventati oggi cittadini moldavi. Stando alle statistiche ogni mese lasciano definitivamente la Moldova 106 cittadini per motivi di lavoro. Visto che oggi il paese ne ha acquisito due di nuovi, nel mese di novembre saranno solo 104.

I moldavi proprio in questi giorni hanno scoperto che i vigili urbani e i poliziotti di frontiera sono corrotti. Una ondata di incredulità e stupore si sta diffondendo in tutto il paese. Nessuno da queste parti poteva immaginare una cosa simile. Il timore che anche i politici possono essere corrotti turba le notti di milioni di cittadini.

Se volete guarire dal cancro bevendo una spremuta di frutta, se volete dimagrire di dieci chili in un giorno, se volete che il vostro cane Alex diventi vostro marito, leggete con attenzione tutte le notizie che ogni giorno appaiono su Facebook.

Vengo invitato spesso a feste di compleanno di amici moldavi. In Moldova il giorno di compleanno si festeggia con grande enfasi: pranzi al ristorante e fuochi d'artificio. Spesso sono costretto a rifiutare per impegni presi successivamente.

A Facebook preferisco un altro vecchio social: la tavola.

Penso che i moldavi che lavorano in Italia siano stanchi di rispondere alla domanda: "Ma dove diavolo si trova la Moldova?". Spesso la parola "diavolo" viene sostituita da un'altra.
Avatar utente
nikita
Site Admin
 
Messaggi: 441
Iscritto il: 4 febbraio 2013, 17:34

Torna a Il Diario di Nikita












Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 27 ospiti


Zenisator
cron