Quando Nicola Calipari veniva in Transnistria... 007

Aneddoti, immagini e racconti

Quando Nicola Calipari veniva in Transnistria... 007

Messaggioda Alfredo Ferrari » 14 febbraio 2013, 21:55

Il compianto Nicola Calipari è stato per molti anni certamente il miglior 007 al servizio della Repubblica Italiana.
Molti di voi ricorderanno il tragico salvataggio della giornalista Giuliana Sgrena nel marzo 2005 nei pressi dell'aeroporto di Baghdad che si concluse con la morte di Calipari per mano di Mario Lozano, un militare della guardia nazionale americana.
Calipari per oltre 10 anni era stato un agente operativo speciale inviato nei più complessi scenari di guerra e guerriglia a difesa o riscatto di obiettivi italiani.
A parte il caso Sgrena è stato narrato molto poco in merito alle eccezionali operazioni ultrarischiose alle quali Calipari
ha partecipato.
In questo topic voglio narrarvi quello che mi è stato raccontato da una fonte autorevolissima in merito ad alcune missioni nella separatista repubblica transnistriana della Moldova.
Spesso abbiamo letto del sospetto (per non dire quasi certo) contrabando di armi che avviene sul territorio di questa pseudo repubblica MA io mai avrei potuto immaginare che Calipari avesse tentato di evitare ( e con successo) che questo stesso traffico di armi potesse prendere la via di stati canaglia come l'Iraq di Saddam e dell'Afghanistan ai tempi dei Talebani...
Ebbene si, da quello che ho potuto sapere Nicola Calipari (ovviamente utilizzando false generalità e passaporti
adeguatamente contraffatti) si è recato più volte a Tiraspol a cavallo tra gli ultimi anni 90' ed i primi anni del nuovo
millenio per incontrare non ben identificati personaggi che certamente controllavano gli ingenti arsenali di armamenti
russi che ancora oggi giacciono misteriosamente nel sottosuolo del territorio moldavo d'oltre nistru.
Ovviamente questi incontri erano ad altissima tensione come accade in questi frangenti e solo grazie al sangue freddo, alla straordinaria intelligenza di Calipari ed alle valigette piene di dollari che il "nostro" aveva con se tutte le transazioni hanno fatto si che gli armamenti fossero deviati verso zone del mondo a "basso rischio".
Non è dato sapere se Calipari lavorasse solamente per i servizi segreti italiani (io lo dubito) o se fosse in servizio anche per conto della NATO o addirittura in una specie di missione congiunta per conto della CIA, dell' MI6 britannico o addirittura per il MOSSAD israeliano.
Sta di fatto che se molte armi non hanno raggiunto le molte zone calde di conflitto che affliggono questo mondo lo dobbiamo anche al coraggio di Nicola Calipari.

ONORE AL MERITO

Nicola_Calipari.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Agenzia Viaggi "Go East - Go West" tour operator
Agenzia di consulenza "Est Invest" srl
Chisinau, Strada Mihai Eminescu 50, terzo piano, uff. nr. 314
Cellulare 00373/79679434 Tel./fax 00373/22/226962
https://www.chisinau-kishinev.com
https://www.estinvestsrl.com/
skype: alfredito1969

Immagine
Avatar utente
Alfredo Ferrari
Site Admin
 
Messaggi: 779
Iscritto il: 2 febbraio 2013, 1:50
Località: Chisinau, Repubblica Moldova

Torna a Amarcord, storia & ricordi degl'italiani di Moldova












Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 2 ospiti


Zenisator
cron